Più o meno un mesetto fa alcune mamme freelance, insieme a me, hanno deciso di riunirsi virtualmente e scrivere tutte insieme un documento che spiegasse come organizzare l’ufficio in casa. Il documento piano piano, grazie alla professionalità e intraprendenza di tutte le Mamas e al sostegno di NetworkMamas è cresciuto ed è diventato un interessantissimo ebook che sono fiera di presentare ufficialmente con questo comunicato stampa!

Le NetworkMamas pubblicano il loro primo ebook “Organizziamo l’ufficio in casa” 64 pagine di consigli utili a tutti i freelance ed i professionisti che lavorano da casa, che rappresentano un piccolo progetto esemplare nell’attuale panorama editoriale italiano.

Milano, 5 novembre 2015
Inizia oggi la distribuzione online del libro elettronico, realizzato a firma collettiva, “Organizziamo l’ufficio in casa”.

L’iniziativa è nata spontaneamente da un gruppo di mamme professioniste, iscritte a networkmamas.it, una piattaforma online attraverso la quale erogano i propri servizi online. Architetti, life coach, designer e altre figure professionali, hanno collaborato alla stesura dell’ebook, ognuna realizzando un intervento significativo riguardante il proprio campo professionale.

Cristina Interliggi, co-founder di NetworkMamas, è orgogliosa dell’iniziativa delle sue Mamas: “Nelle community online trovano spazio i talenti più cristallini. Nel nostro caso una decina di professioniste, che abitano a centinaia di chilometri l’una dall’altra, si sono incontrate grazie alla rete ed hanno spontaneamente deciso di colmare un vuoto dell’editoria italiana.
È una pubblicazione perfetta? Certo che no, ma come era scritto sui muri della prima sede di Facebook “Done is better than perfect”. Lode a queste donne che non si sono perse in chiacchere ed hanno realizzato uno strumento utile per le centinaia di migliaia di freelance che lavorano da casa in Italia”.

L’elaborato risulta particolarmente interessante perché intercetta tre macro-trend che sono enormemente significativi per la community dei lavoratori della rete:

  • Peer learning

Le Università tradizionali sono troppo lente ed auto-referenziali per trasmettere conoscenze immediatamente spendibili sul mercato del lavoro online. Ad esempio un laboratorio accademico di “Pinterest marketing” non si trova. Si impara più in fretta e meglio entrando in relazione (anche a distanza) con dei colleghi che hanno più esperienza e che sono disposti a condividerla.

  • Self-publishing

Le case editrici valutano la distribuzione solo se pensano che ci sia una audience abbastanza grande. Ma le idee ed i contenuti che hanno un valore trovano sempre un pubblico. Le persone disposte ad investire sui contenuti creati da blogger ed autori indipendenti sono sempre di più. Gli autori stanno iniziando a parlare direttamente con il loro pubblico, che sia di 100 o di 100.000 lettori.

  • Mom Economy

Le community di Cafè Mom, di MerchantMoms, di Armadio Verde, forniscono dei dati chiarissimi: le mamme preferiscono acquistare da altre mamme. E se si considera che il vero potere d’acquisto è nelle mani delle mamme, beh forse siamo all’alba di un cambiamento epocale.

Chiunque sia interessato all’ebook può scaricarlo gratuitamente all’indirizzo
http://www.networkmamas.it/ufficio-in-casa-ebook

Fatevi sotto, noi Mamas vi aspettiamo!

Pin It