Marchi di primavera: i miei germogli di benessere

10 Giu 2020 | Brand e Visual identity | 0 commenti

La primavera è arrivata e quasi non ce ne siamo neanche accorti.

Per due mesi siamo rimasti in silenzio ad ammirare il mondo che cambiava colore intorno a noi. Ci siamo fermati, ma la natura ha continuato il suo corso e ci ha sorpreso, forse questa volta ancora di più, con le sue temperature miti, le giornate più lunghe e i prati fioriti.

In questa strana primavera ho pensato spesso al concetto di tempo e di spazio, ho sentito non solo stanchezza mentale o fisica, ma soprattutto emotiva. Per questo ho riempito il mio tempo e il mio spazio di piccole cose che mi donavano benessere e questo mi ha aiutata tantissimo.

Da sempre trasformo in immagini e colori le idee, i progetti e le visioni delle persone e mai come in questo periodo ho capito quanto bene può fare un colore, un segno, un marchio al centro di una scatola e quanto può farci sognare.

Vieni a scoprirlo insieme a me…

Il lockdown ha riportato alla luce i miei capelli ricci! Da anni, da molti anni, i miei capelli venivano sapientemente lisciati dalla mia parrucchiera di fiducia. Riccia proprio non mi vedevo e non mi piacevo.

Quando a inizio marzo, a casa, mi sono rivista riccia è stato un bel colpo… poi ho fatto una scoperta su internet e mi è svoltata la vita.

Un marchio fresco e allegro ha portato nuova luce e nuovo vigore alla mia testa e anche a me!

Piccolo ma ben visibile al centro della confezione. È nero con scritte bianche e crea un adorabile contrasto con la sua brand identity colorata di sfumature frizzanti come la menta e accoglienti come il sole.

La font utilizzata per scrivere l’iniziale al centro del suo bollo è tondeggiante e simpatica e quella del pay off che le fa da cornice è semplice e professionale, l’ideale per un’azienda seria che in tutta la sua identità visiva vuole comunicare vicinanza al cliente e sostenibilità.

Ho adorato lo stile colorato e libero di Cocunat, mi sono trovata molto in sintonia con questo marchio che giorno dopo giorno mi ha donato leggerezza e mi ha aiuato a riportare alla luce una Michi che per molto tempo era rimasta nascosta!

E poi?

Sono una fanatica dello shopping e in questi mesi il mio miglior amico è stato Amazon Prime.

Ho ordinato di tutto su Amazon, libri, candele profumate, asciugamani, scarpe e tanto altro.

Andare su Amazon per me era come respirare una boccata di aria fresca, era come uscire di casa e aprire i miei orizzonti. Lui c’è sempre stato, ha sempre risposto alle mie esigenze e ha sempre consegnato velocemente, anche nel periodo più buio. Ringrazio gli splendidi fattorini che, nonostante tutto, sorridevano sotto la mascherina. Siete stati fantastici.

Il marchio Amazon tutti lo conosciamo per l’insostituibile freccia che lo caratterizza, quella freccia che è un grande sorriso e che ci indica che su Amazon possiamo trovare di tutto e soddisfare le nostre esigenze dalla a alla z.

La font utilizzata è una font grassetto, morbida e ben definita.

Ma vorrei soffermarmi sul colore del logo Amazon che nella sua istituzionalità è arancione e quando viene declinato come Amazon Prime diventa azzurro. L’accento di Prime si pone proprio sulla scelta del colore, la velocità e l’immediatezza viene rappresentata con questo azzurro che ha i colori dell’aria e del cielo, proprio i colori degli infiniti orizzonti che si aprivano davanti ai miei occhi ogni volta che ricevevo un pacco con quel meraviglioso sorriso azzurro. Sì, perché i sorrisi sono contagiosi, non dimenticarlo mai!

E così sono sopravvissuta, tra alti e bassi, tra un riccio ribelle e l’attesa di un nuovo pacco, grazie anche a questi “nuovi amici speciali” che dietro alla loro immagine portavano grandi concetti e grandi emozioni positive, ed è arrivato il momento in cui finalmente si poteva uscire e sentire davvero la primavera.

Io e mio marito ce l’eravamo promesso durante il lockdown e appena è stato possibile l’abbiamo fatto. Siamo andati a cena da Cannavacciuolo Cafè e Bistrot a Novara.

È un posto che adoro, elegante ma non troppo, minimal quanto basta e che sa di buono.

La sua brand identity rispecchia perfettamente la sua identità che abbina sapientemente lo stile moderno a tocchi delicatamente vintage. Il marchio utilizza una font graziata, pulita e raffinata abbinata a piccoli elementi color oro, il tutto stampato su carta color sabbia. È un’immagine sussurrata e da assaporare poco per volta proprio come la profonda esperienza di benessere che ci propone il suo menù.

Io nella mia primavera e in questi marchi ho trovato e sentito la forza della rinascita e tanti germogli di benessere.

La primavera è l’esplosione dei colori, l’esplosione della vita, ora non ci resta che godercela tutta!

In questi mesi ho avuto la fortuna di continuare a lavorare, il mio lavoro mi ha aiutato a pensare positivo. Ho creato parecchio, ho raccontato grandi esperienze di viaggio, ho ricercato benessere nell’arte e ho disegnato la libertà e la gentilezza. Nel mio laboratorio creativo sono stata bene. Ancora una volta le immagini mi hanno donato tantissimo, mi hanno permesso di guardare oltre in modo semplice e immediato ecco perché, proprio queste immagini mi resteranno per sempre nel cuore.

Puoi scoprire la loro storia qui: Carla Diamanti, Artness, Claudia Cannone.

E tu, hai mai pensato alle immagini e ai marchi come fonte di benessere? Raccontamelo nei commenti, sono curiosissima! 

Potrebbe interessarti anche 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.