Pinterest, molto più di un social

La mia passione per i social è smoderata. Passerei ore a leggere i post di Facebook e i tweet di Twitter, per non parlare poi delle fotografie di Instagram. Però se c’è un social che apprezzo più degli altri quello è Pinterest. E sai perché? Perché Pinterest è molto più di un social, è una grande fonte di ispirazione per me e una miniera di idee inesauribili per il mio lavoro è come una grande vetrina dove scoprirsi incantati e meravigliati ogni giorno.

Come funziona Pinterest

Per utilizzare Pinterest è necessario creare un account personale, l’operazione è molto semplice e simile a tutti gli altri social, inserisci i tuoi dati e la tua immagine di profilo e il gioco è fatto. Se pensi di usare Pinterest anche per promuovere il tuo lavoro puoi creare un account business, perché se su Facebook è bene avere una pagina ufficiale della tua azienda, allo stesso modo, l’account business su Pinterest renderà il tuo profilo più professionale e credibile.

Bene! Una volta aperto il tuo account Pinterest puoi entrare in questo fantastico mondo e cominciare a navigare. Potrai vedere tutte le categorie di immagini che desideri e indicare il tuo apprezzamento con l’icona del cuoricino, inviarle ad un amico con l’icona dell’aeroplanino di carta o pinnarle, schiacciando il pulsante rosso sopra a ogni foto, salvarle sul tuo profilo nella board che preferisci e cliccando sull’icona con la matita potrai aggiungere anche una descrizione specifica ad ogni immagine.

Cosa sono le board di Pinterest e come si utilizzano

Le board di Pinterest sono delle lavagne virtuali tematiche che puoi dedicare ai tuoi interessi specifici e che puoi chiamare come preferisci. Le puoi creare direttamente quando salvi un’immagine, seguendo le indicazioni che Pinterest ti suggerisce oppure puoi farlo cliccando sull’icona rossa con il simbolo +.

La cosa bella di Pinterest è che puoi creare tante board (bacheche) e puoi decidere di renderle pubbliche o lasciarle segrete, in modo da poterle vedere solo tu oppure condividerle con alcuni amici. Io ad esempio ho creato un po’ di bacheche pubbliche ed altre segrete. Quelle pubbliche le dedico a raccogliere immagini relative ai miei interessi e alle mie passioni. Le board segrete, invece, le trovo molto comode per preparare i miei lavori e raccogliere tutti i materiali da cui poter prendere spunto.

Da qualche tempo ho creato anche delle board specifiche per i miei lavori ed ho, così, iniziato ad utilizzare la piattaforma di Pinterest anche per il mio biz. Sono nate, infatti, Colorlove dove pubblico le mie palette colori, Brand Style guide dove ho iniziato a condividere le style guide che realizzo per i miei clienti e My pattern dove puoi trovare tutti i pattern e le texture degli ultimi miei progetti.

Inoltre, quando lavoro alla creazione di un nuovo logo supporto le mie clienti nello sviluppo della loro mood board invitandole a realizzarla anche in formato digitale, creando una bacheca proprio su Pinterest. In questa bacheca possono raccogliere tutti quegli elementi che sentono vicini al loro brand e che lo rappresentano, colori, font, oggetti di design, immagini di ispirazione. È incredibile quanto questo lavoro sia emozionante, stimolante e fondamentale per la creazione di un logo e di una brand identity e quanto possa essere una guida a cui poter attingere in ogni momento. Guarda ad esempio questa bacheca di Chiara Gaia Milanesi Style Coach che mi ha contattato per la creazione del suo logo e scoprirai un sacco di cose interessanti su di lei e sul suo brand!

Pinterest è per me una risorsa alla quale non potrei più rinunciare anche perché grazie ai suggerimenti sui miei interessi, scopro sempre nuovi contenuti e seguo i trend del momento, E se alcuni passaggi che ti ho descritto ti sono sembrati un po’ complicati, vedrai che cominciandolo a utilizzare tutto sarà semplice e intuitivo e in poco tempo scoprirai che anche tu non potrai più farne a meno.

Non vedo l’ora di conoscere il tuo profilo Pinterest, sono curiosa!

Pin It
The following two tabs change content below.

michela bellomo

Mi chiamo Michela e nel mio Michilab mi occupo di grafica e visual branding, perché amo aiutare piccoli business in rosa a presentare al meglio la propria identità con la magia dei colori.

Ultimi post di michela bellomo (vedi tutti)